Archivio tag: 2015

Filmmakerfest 2015 – Milano

C’è un cinema – che non è e non vuole essere né finzione né documento – che sa ancora raccontare le tragedie di ieri e quelle di oggi, ma anche i sogni del futuro, il suo ma anche quello dei suoi giovani talenti, nati e cresciuti sempre di più in un’epoca “post-cinematografica”, dominata da altri […]

SIC2015 – Ana Yurdu (Motherland)

Senem Tuzen, giovane regista turca, è l’autrice di Ana Yurdu, ritratto femminile di rara intensità, ambientato in un paese remoto dell’Anatolia. E’ qui che fa ritorno Nesrin (Esra Bezen Bilgin), la protagonista, per scrivere un romanzo dalla trama significativa: una psichiatra si innamora di un paziente grave e, per essere ricoverata nel reparto di lui, […]

Sogni proibiti. Il festival Cannes nell’era Lescure

Mentre impazzano articoli e i social network rilanciano impressioni a caldo, invettive, esultanze e rimostranze sulle scelte della giuria capitanata dai fratelli Coen, la sessantottesima edizione del Festival di Cannes va in archivio. Sessantotto, come l’anno in cui il festival venne interrotto dalle proteste studentesche con l’avallo di un gruppo di cineasti, costringendo l’allora delegato […]

Bagnoli Jungle – Film di chiusura

Bagnoli. Tra le rovine dell’Ilva, grande fabbrica di progresso ieri, desolato atto d’accusa oggi, si muovono e vivono e sopravvivono Giggino, Antonio e Marco. Tre generazioni diverse, che nell’arco di tre capitoli s’incrociano occasionalmente. E che incrociano, ora l’uno ora l’altro, musicisti di strada e pittori d’appartamento, monache e malavitosi, casalinghe discinte o disperate, bottegai […]

Tanna

In una società tribale del Pacifico meridionale, una ragazza, Wawa, si innamora di Dain, il nipote del capo tribù. Quando una guerra fra gruppi rivali si inasprisce, a sua insaputa Wawa viene promessa in sposa ad un altro uomo come parte di un accordo di pace. Così i due innamorati fuggono, rifiutando il destino già […]

The return (Il ritorno)

Wen è un detenuto politico che viene rilasciato dopo molti anni di prigionia. Arrestato come presunto comunista, torna a casa, ormai anziano, ma fatica a ritrovare un rapporto con i figli. Camminando per la città, Wen vede la sua patria trasformata in una metropoli scintillante: oramai ha l’animo in pace circa la sua lunga detenzione […]