Piccolo Festival Dell’Animazione – III edizione Udine

Con 27 opere di fatto invisibili in Italia, di cui 2 lungometraggi, il cinese Piercing I e la coproduzione europea The Secret of Kells, una rassegna di cortometraggi e due matinée prenderà il via venerdì 17 dicembre al Visionario il Piccolo Festival dell’animazione.
Si rinnova dunque anche quest’anno l’appuntamento con l’evento dedicato all’arte del disegno animato nato con l’obiettivo di valorizzare le migliori opere distanti dal circuito mainstream e caratterizzate dalla forte impronta “autoriale”.
Giunto alla sua terza edizione, il festival organizzato dal Centro Espressioni Cinematografiche e dal CAV – Centro per le Arti Visive insieme al festival Animateka di Lubiana e con la direzione artistica di Paola Bristot si presenterà al pubblico in una formula ridotta che tuttavia non mancherà di offrire uno sguardo a 360° sul panorama dell’animazione contemporanea tra puppet animationstop motion e 3D.

Il Piccolo Festival dell’Animazione si aprirà, infatti, venerdì 17 dicembre con un ricchissimo programma di opere provenienti da tutto il mondo (tra cui spiccano la  produzione italiana e quella dell’Est Europa) che prevede al mattino la sezione animakids per il pubblico degli studenti, al pomeriggio una rassegna dedicata ai cortometraggi e in serata la presentazione del primo straordinario lungometraggio cinese totalmente “indipendente”, Piercing I di Liu Jian. Il festival proseguirà domenica 19 dicembre con un matinée di proiezioni “capitanate” dal nominato Oscar 2010 The Secret of Kells di Tom Moore. Il Piccolo Festival dell’Animazione è un’iniziativa del Centro Espressioni Cinematografiche e del Centro per le Arti Visive del Visionario in collaborazione con l’associazione Vivacomix e con il supporto della regione Friuli Venezia Giulia e del Comune di Udine.

Numerose, dicevamo, e assolutamente variegate, sono le proposte del Piccolo Festival dell’animazione: ci sono il mediometraggio in plastilina Esterhazy di Izabela Plucinska, tratto dal celebre libro di Hans Magnus Enzensberger, e l’omonimo cortometraggio realizzato da un gruppo di studenti coordinati da Andrea Princivalli; lo struggente corto polacco The Kinematograph di Tomek Baginski che racconta il sogno del cinema; le opere d’oltreoceano, Lizard di John Skibinski The Lost Thing di Shaun Tan, dall’Australia, e LuciaLuis di Cristobal Leon, dal Cile; non da ultimi, i lavori di un folto gruppo di italiani tra cui emergono i nomi diBLU, una vera e propria star del web,  e di Alvise Renzini, a rappresentare la straordinaria vitalità dell’attuale produzione italiana.

Queste sono solo alcune delle proposte della terza edizione del Piccolo Festival dell’Animazione 2010. Il programma dettagliato verrà presto diffuso sui siti  www.upfan.orgwww.visionario.info

Per informazioni contattare lo 0432.299545