medfilm2005

MEDFILM festival-laboratorio 2005

medfilm2005(Comunicato stampa)

Dal 7 al 20 novembre si terrà l’XI edizione del MEDFILM FESTIVAL-LABORATORIO, unico FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA A CARATTERE COMPETITIVO DEDICATO AI DIRITTI UMANI.
Giunto all’XI EDIZIONE, il MEDFILM, festa della cultura europea e mediterranea, presenta 200 film tra lungometraggi, corti e documentari provenienti da 40 Paesi, dando visibilità alle cinematografie del Mediterraneo e dell’Europa, riservando un canale di dialogo privilegiato con i giovani. In un momento storico sicuramente complesso, il MEDFILMfestival, nella convinzione che la Diversità è un Valore, rappresenta un luogo di incontro tra le diversità culturali che caratterizzano l’area euro-mediterranea e mediorientale, unica al mondo per ricchezza storica e culturale.
Quegli stessi Paesi, al centro delle cronache quotidiane, saranno narratori diretti delle proprie realtà: molte le sorprese e molte le testimonianze di una volontà di apertura all’occidente ed alla sua cultura, e viceversa molte le testimonianze di interesse ed attenzione che in Europa desta il mondo arabo e mediorientale
“Esilio o Meta?” è il tema dell’edizione 2005, che si apre con un importante omaggio al Maestro Vittorio De Seta e prevede un approfondimento sul cinema turco, Ospite d’Onore del MEDFILMfestival 2005, ed una rassegna intitolata al cinema francese, Le Regard des Autres.
Andrea Camilleri è il Presidente Onorario di questa edizione del festival, cui ha aggiunto il suo personalissimo tocco.

COMPETIZIONE UFFICIALE Premio Amore e Psiche
Sezione Ufficiale della Manifestazione, riservata esclusivamente ad opere provenienti dai Paesi che si affacciano sul Mediterraneo; la Giuria Internazionale assegna il Premio Amore e Psiche al miglior lungometraggio e i riconoscimenti Menzione Speciale ed Espressione Artistica. La Giuria Internazionale è Presieduta da Hulya Uçansu, Direttore dell’Istanbul International Film Festival (TURCHIA) e composta da Philippe Jalladeau, Direttore del Festival des 3 Continents (FRANCIA); Paul Richer, Distributore (FRANCIA); Lidia Ravera, scrittrice (ITALIA); Rossana Seregni, produttore (ITALIA); Hassan Saidi, giornalista (MAROCCO).

PREMIO ITALIA NEL CINEMA

Sezione competitiva dedicata alla promozione del cinema italiano. La giuria è composta dai 4 consiglieri aggiunti del Comune di Roma Aziz Darif (MAROCCO), Gabriel Ionut Rusu (ROMANIA), Irma Perez Tobia (FILIPPINE), Santos Taboada Zapata (PERU).

VETRINA SPECIALE TURCHIA

Il MEDFILMfestival ogni anno realizza eventi speciali dedicati ad un paese dell’area, creando attività di gemellaggio e scambio. Ospite d’Onore dell’edizione 2005 è la Turchia. MEDFILMfestival propone la conoscenza diretta della cultura e della società turca attraverso lo strumento cinematografico con la convinzione che ciò che si conosce non si teme. L’articolato programma prevede attività sia in Italia che in Turchia dove, tra maggio e novembre, MEDFILMfestival realizza Rassegne di Cinema Classico e Contemporaneo Italiano ad Istanbul, Ankara e Smirne, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale ed AIP Film Italia. Tra gli appuntamenti realizzati, si sottolinea la giornata di celebrazione dedicata all’evento storico del 3 ottobre, giorno della firma ufficiale del trattato per l’apertura dei negoziati sull’ingresso della Turchia nell’Unione Europea.
Le attività si concludono a novembre in occasione dell’XI edizione del MEDFILMfestival con registi, giornalisti e autori, che presenteranno i numerosi film turchi, tra cui l’Omaggio al Maestro Ömer Kavur, recentemente scomparso.
Inoltre, grazie alla collaborazione dell’Ambasciata di Turchia in Italia e dell’Ufficio Cultura e Informazioni, viene messo in palio per gli spettatori del MEDFILMfestival un fine settimana ad Istanbul per due persone, comprensivo di viaggio e soggiorno. L’estrazione avverrà in occasione della Cerimonia di chiusura del festival il 12 novembre p.v. presso il Cinema Capranica. Il biglietto vincitore verrà pubblicato sul Corriere della Sera di domenica 13 novembre all’interno della pagina dedicata al MEDFILMfestival.

SEZIONE NUOVA EUROPA – PREMIO EURIMAGES ITALIA 2005, I° EDIZIONE

In collaborazione con Eurimages viene istituita una nuova sezione competitiva di lungometraggi di diverse nazionalità. La Giuria internazionale composta da Artan Minarolli, regista (ALBANIA); Mohamed Salmawi, giornalista e scrittore (EGITTO); Kostas Vrettakos, Direttore del Greek Film Centre (GRECIA); Mario Liggeri, Rappresentante Eurimages Italia (ITALIA); Jaroslav Hochel, giornalista e critico cinematografico (REPUBLICA SLOVACCA); Moufida Tlatli, regista (TUNISIA); Alin Tascyian, critico cinematografico (TURCHIA) assegnerà il Premio Eurimages Italia. Il Premio vuole evidenziare l’importante lavoro sostenuto da Eurimages che, attraverso il Cinema di qualità, favorisce la nascita e la formazione di una cultura europea, capace di prevedere e sostenere nuove politiche socio-culturali, dedicando particolare attenzione al tema dell’immigrazione attraverso opere capaci di coinvolgere le società autoctone e gli immigrati in un progetto di scambio e crescita reciproca.

VETRINA “LE REGARD DES AUTRES”

Nel quadro di rilancio delle attività di coproduzione tra Italia e Francia, MEDFILMfestival dedica un grande spazio al cinema francese contemporaneo, da sempre attento osservatore delle culture del Mediterraneo, e sicuramente uno dei migliori esempi di accoglienza e contaminazione culturale con artisti provenienti dall’area del Maghreb e del Medioriente. Si ringrazia l’Ambasciata Francese in Italia per il supporto tecnico.

RASSEGNA OPEN EYES

Lo sguardo dei nuovi autori sul tempo che viviamo, per raccontare la quotidianità in un percorso libero e senza regole che tocca l’Europa e le sponde del Mediterraneo, fino all’altro lato dell’Oceano. VIVA LA MEMORIA! Omaggio d’Autore, dedicato al Maestro Vittorio De Seta.

MEDFILMfestival inaugura il 7 novembre con una serata dedicata al Maestro Vittorio De Seta, proponendo otto dei suoi poetici cortometraggi degli esordi, da “Lu tempu de li pisci spata” (1954) a “Pescherecci” (1955). Saranno presenti, oltre al Maestro De Seta, Goffredo Fofi, critico cinematografico; Giovanni Galoppi, presidente AIP-Film Italia; Armando Barocco, consigliere di legazione Ministero Affari Esteri, responsabile di Italia Internazionale; Alessandro Rais, responsabile della Filmoteca Regionale Siciliana, oltre a Salvo Cuccia e Benni Atria, autori del documentario Détour De Seta. La serata è realizzata in collaborazione con Filmoteca Regionale Siciliana, Cinema Sud, Ministero degli Esteri.
La Direzione Generale Integrazione Europea del Ministero degli Affari Esteri sostiene il MedFilm Festival attraverso il progetto internazionale Cinema Sud, realizzato in collaborazione con Aip Film Italia. L’obiettivo prioritario di Cinema Sud è la valorizzazione del territorio e della cultura del Sud Italia nel mondo. La rassegna Cinema Sud ha iniziato il suo tour mondiale al Tribeca Film Festival di New York di quest’anno. Grazie al sostegno della rete delle ambasciate e degli istituti di cultura, ha continuato il suo percorso in Israele, Turchia, Canada, Francia. La programmazione futura prevede la partecipazione di Cinema Sud a numerosi Festival e rassegne cinematografiche internazionali.
Cinema Sud rientra in Italia Internazionale, il progetto di internazionalizzazione del Sud Italia gestito dal Ministero degli Esteri.

CONCORSO CORTOMETRAGGI – PREMIO METHEXIS

La Giuria Internazionale del laboratorio, composta da studenti delle Scuole Nazionali di Cinema europee e mediterranee e da detenute di Rebibbia Femminile assegna il prestigioso PREMIO MÉTHEXIS, destinato a promuovere opere dedicate al tema del dialogo interculturale. Si assegna inoltre al miglior cortometraggio italiano il prestigioso premio “Sponsored by Kodak” (1.200m di pellicola 16mm).
PROGETTO MÉTHEXIS prevede seminari annuali, tematici, di formazione per gli studenti delle scuole di cinema. Ogni anno in occasione del MEDFILMfestival si riuniscono a Roma studenti diplomandi provenienti dalle Scuole Nazionali dei paesi aderenti al progetto. Studenti spagnoli, palestinesi, finlandesi, libanesi, tedeschi, israeliani… si incontrano per discutere e confrontare le diverse metodologie di studio e le diverse esperienze socio-culturali di cui ognuno è individualmente portatore. Il futuro dell’audiovisivo EuroMediterraneo vede, sente, comprende e apprezza la diversità nel linguaggio dell’altro. Il Premio Methexis viene assegnato durante la seduta plenaria delle due ali della Giuria Internazionale presso l’Istituto di Pena di Rebibbia Femminile. Infine il Progetto Methexis prevede all’aggiornamento 7 Mediateche fondate da MEDFILM presso 7 istituti di Pena tra Padova, Pisa, Roma e Palermo.

CORTI IN RASSEGNA

Selezione di corti internazionali, per scoprire i nomi del cinema emergente in un panorama vasto e multiforme.

CORTI DALLE CARCERI

Per il quinto anno consecutivo il Ministero della Giustizia – DAP Direzione Generale dei Detenuti e del Trattamento partecipa al MEDFILMfestival, realizzando la manifestazione all’interno di alcuni Istituti pena, e per la prima volta gli Istituti penitenziari Italiani partecipano non solo nella veste di giuria interna del Concorso Cortometraggi – Premio Methexis, ma anche come ideatori di corto e mediometraggi sullo specifico tema del Festival, attraverso una vetrina speciale ritagliata all’interno della manifestazione.

CERVATES CONTEMPORÁNEA

L’Istituto Cervantes contribuisce alla nutrita presenza di opere spagnole con una vetrina di cortometraggi di recente produzione che trattano i temi dell’immigrazione, della solitudine, dell’alienazione che produce la vita contemporanea.

OMAGGIO ALLA GIURIA METHEXIS

La sezione presenta i cortometraggi degli studenti diplomandi delle Scuole Nazionali di Cinema che partecipano alla giuria del Concorso Cortometraggi – Premio Methexis.

DOCUMENTARI

Una selezione di documentari internazionali che comprende, tra gli altri, autentici gioielli come Arafat món frere, di Rashid Masharawi; Mr. Cortisone Happy Days di Shlomi Shir e Duki Dror; Ässhäk – Tales from Sahara di Ulrike Koch.