asian-film-festival

Asian Film Festival – Roma dicembre 06

asian-film-festivalFino al 9 dicembre si svolgerà a Roma, presso i Cinema Madison e Missouri, la quarta edizione dell’Asian Film Festival, che questo anno prevede anche un grande evento parallelo, che va al di là della semplice dimensione cinematografica. Quest’anno in contemporanea con le proiezioni, l’Asian Film Festival organizza dal 4 al 7 dicembre, l’Asia Media Tourism Expo, un appuntamento di carattere turistico e promozionale, una vetrina per poter meglio conoscere la realtà di paesi come la Cina, il Vietnam, Singapore e Hong Kong.

La manifestazione, ad ingresso libero, ospitata nel quartiere Ostiense, negli spazi dell’ISA (Istituto Superiore Antincendi) prevede screenings, seminari, tavole rotonde e ha tra gli espositori l’associazione Italia-Hong Kong, l’Hong Kong Trade Development Council, Cathay Pacific, Korean Air, Singapore Airlines, Ambasciata del Vietnam, Ambasciata indonesiana e la Fondazione Italia-Cina.
L’Asia Media Tourism Expo, sarà anche e soprattutto un’occasione di incontro e di scambio per gli addetti ai lavori del settore cinematografico: saranno infatti presenti, i massimi rappresentanti dell’industria italiana e orientale del settore.

La rassegna cinematografica verrà diretta da Antonio Termenini prevede un ricco concorso composto da diciotto film, di giovani cineasti e affermati maestri del cinema; da segnalare“I don’t want to sleep alone” di Tsai Ming-liang ed “Exiled” di Johnnie To, entrambi in concorso al Festival di Venezia 2006, il pirotecnico e spettacolare “The banquet” con Zhang Ziyi, “Luxury car” di Wang Chao, vincitore della sezione “Un certain regard” dell’ ultimo Festival di Cannes e “4:30” di Royston Tan, promettente regista di Singapore che sarà presente a Roma come ospite. Fuori concorso verrà proiettato “Hana”, première italiana di uno dei migliori registi giapponesi contemporanei, quell’Hirokazu Koreeda già autore dei bellissimi “After life” e “Nobody knows”, vincitore del Festival lo scorso anno. Sono previsti inoltre una sezione dedicata ai documentari, con un occhio di riguardo a quelli vietnamiti a tematica ambientale; e “Focus on Singapore” con lungometraggi e cortometraggi di un’avanguardia espressiva del pianeta ancora troppo poco conosciuta nel nostro paese.

La retrospettiva sarà dedicata a Chen Kaige, unico regista cinese a vincere, nel 1993, la Palma d’oro con “Addio mia concubina” e reduce dal successo planetario di “The promise”. Il regista che sarà a Roma dal 4 all’8 dicembre sarà protagonista di dibattiti e incontri con studenti universitari.
La quarta edizione dell’Asian Film Festival si presenta, quindi, ricca come non mai e, questo, grazie, ancora una volta all’apporto insostituibile delle Istituzioni: il Comune di Roma, con il Dipartimento del Turismo, la Presidenza della Regione Lazio, la Provincia di Roma, il Dipartimento di Comunicazione e Spettacolo dell’Università Roma Tre. Tanti, e qualitativamente significativi anche gli apporti dei privati: la Fondazione Italia-Cina, Sodexho, Coming Soon Television.

(comunicato stampa)