Dibattito: critica e cinema italiano – Cinehollywood e la capitolazione della critica

In un clima sociale ed economico in cui il mercato sembra essere il solo parametro rimasto nell’agone artistico culturale e in special modo in quello cinematografico, è perfino ovvio che vi siano evidenti contraccolpi nel mondo della critica, la quale da sempre appare divisa tra università, riviste specializzate e quotidiani, tra analisi critica del film […]

Clint Eastwood

Clint Eastwood il santo, il mito

Di questi tempi il mettere in discussione un feticcio cinematografico può costare caro. Chiedersi, ad esempio, le ragioni che hanno spinto molti critici italiani ad abbracciare l’opera e la figura di Clint Eastwood, attore-regista, quasi come un atto di fede può dunque apparire un azzardo. Ma come si sa la critica è fatta di azzardi …. […]

sbatti il mostro

Film da rivedere: Sbatti il mostro in prima pagina di Marco Bellocchio

Partiamo pure dell’ultima inquadratura, un’altra significativa icona degli anni settanta: in quella precedente il totale di una chiesa mostra i rappresentanti della peggior borghesia milanese durante una cerimonia funebre. Il prete pronuncia la fatidica frase “andate in pace”. Stop. In un canale periferico l’acqua putrida porta con sé placidamente ogni sorta di rifiuti urbani. La […]

Quartetto

Salvatore Piscicelli: «Cinema come progetto»

Il testo integrale dell’intervista a Salvatore Piscicelli sarà pubblicato sul n.24 di CineCritica Cominciamo dal tuo ultimo film. In Quartetto l’elemento che balza più alla vista è la sperimentalità, la particolarità tecnica e stilistica con cui è stato girato. Puoi dire qualcosa su questo aspetto? Il film nasce proprio per fare questa esperienza tecnica, un […]

le radici e le ali

Le radici e le ali: il cinema di Jean Marie Straub e Danièle Huillet

“Loro, per divertirsi, intendono agitarsi il più possibile… Io volevo godermi il tempo: guardavo e osservavo” – dice, significativamente, ad un certo punto, una donna di Operai,Contadini , l’ultima opera di Jean-Marie Straub e Daniele Huillet, tratta, se così si può dire, da “Donne di Messina” di Elio Vittorini. Il desiderio espresso dal personaggio femminile di “mettersi comoda […]