Cruising

Film da rivedere: Cruising di William Friedkin

E’ davvero difficile poter condividere anche per poco l’incondizionato entusiasmo mostrato da taluni critici per un autore come William Friedkin, regista orgogliosamente reazionario e di genere: sembra proprio che i due aggettivi, per chissà quale alchimia, si scoprano sinonimi, non perché tutto il cinema di genere sia appunto reazionario, ma perché esso è diventato una […]

Moretti esulta

Festival di Cannes 2001: il risveglio del cinema italiano

La consacrazione di Nanni Moretti a Cannes è anche la conferma di un risveglio, a lungo vagheggiato e sperato, dell¹intero cinema italiano. Inoltre, lo spazio dato in concorso a Olmi, la presenza di Infascelli, Archibugi, Gaglianone, Cristina Comencini, chiamati a difendere i nostri colori nelle sezioni parallele, è il segno di una rinnovata attenzione verso […]

cinema-rivista

CINEMA 1936-1943: prima del neorealismo

“Al cinema mi ha portato soprattutto l’impegno di raccontare storie di uomini vivi: di uomini vivi nelle cose, non le cose per se stesse. Il cinema che mi interessa è un cinema antropomorfico. L’esperienza fatta mi ha soprattutto insegnato che il peso dell’essere umano, la sua presenza, è la sola “cosa” che veramente colmi il […]

Assassins

Per un cinema dell’ambiguità

Che cos’hanno in comune opere tra loro diverse come Colpo di spugna (1981) di Bertrand Tavernier, Assassin(s) (1997) di Mathieu Kassovitz e La vertigine dei sicari (1999) di Barbet Schroeter (di cui peraltro è ben nota la sfortuna critica), se non il fatto di essere politicamente scorretti. Ben venga allora il politically uncorrect ad annunciare […]

Chiedimi se sono felice

Aldo Giovanni e Giacomo: non solo televisione

L’ultima fatica cinematografica di Aldo, Giovanni e Giacomo, Chiedimi se sono felice, attualmente nelle sale, sta riscuotendo un grande successo e uguagliando i record di incasso dei precedenti Tre uomini e una gamba e Così è la vita . Il film d’esordio del trio è stato, ormai quattro anni fa, una piacevole sorpresa, soprattutto grazie […]

Pulp Fiction

Dal pulp al trash movie

Nel cinema nordamericano la violenza è un paradigma necessario senza il quale, forse, verrebbe a mancare quel contributo creativo essenziale in quanto diretta espressione di una società malata nelle sue strutture più profonde. Paradigma estetico laddove l’idea di violenza viene sempre più prepotentemente assumendo la fisionomia di una scommessa neoformalistica. Dal principio di violenza sociale […]