Archivio categoria: Patrizio Marone

Suburra

Da quando non se ne fa più di cinema di genere, lo invocano tutti. Soprattutto le nuove leve della cinefilia, quelle che per mero demerito anagrafico non hanno mai visto un film di Sergio Martino in sala. Colpevolmente trascurata dalla critica cosiddetta ufficiale del tempo, quando i film del genere poliziottesco erano considerati in massa […]

Allacciate le cinture

A tutti può capitare di sbagliare un film. Soprattutto se, come nel caso di Ferzan Özpetek, un autore ha abituato il suo pubblico a continui cambi di genere, toni e registri nonché di vicende raccontate sul grande schermo. Ma c’è modo e modo di sbagliarlo un film e con questa sua undicesima fatica dietro la […]

Venuto al mondo

La quarta regia di Sergio Castellitto conferma la sua bravura sia con gli attori che con la narrazione di storie non certo facili. Ma in veste di sceneggiatore, forse condizionato da avere come unica collaboratrice Margaret Mazzantini, moglie nonché autrice del romanzo, evidenzia l’incapacità di donare continuativamente ritmi cinematografici a quanto racconta. Forse, se si fosse […]

Mine vaganti

Le mine vaganti sono pericoli in potenza, ordigni di emozioni che, se esplodessero, potrebbero polverizzare certezze, equilibri, intere vite. Nella famiglia Cantone sembrano disseminate un po’ ovunque, dalla nonna legata ad un passato di mai sopito dolore, passando per la zia che nell’alcool affoga il rimpianto di una libertà negata, fino ad arrivare ai due […]

questione_di_cuore-img

Questione di cuore

Il maggior merito che si può attribuire a Questione di cuore di Francesca Archibugi, film liberamente desunto dall’omonimo romanzo di Umberto Contarello, è quello di una severissima leggerezza, qualità non facilmente rinvenibile nell’odierno campionario cinematografico italiano. La peculiarità preponderante del film sta proprio in questa sua capacità di equilibrio, nel suo amalgamare, senza stonature, timbri […]

un-giorno-perfetto-ozpetek

Un giorno perfetto

Col suo ultimo film Ferzan Ozpetek si immerge in un’atmosfera più cupa di quelle a cui ci ha abituato raccontando una storia intensa e drammatica, quella di un padre che non riesce ad accettare la separazione dalla moglie e, sentendosi escluso da una famiglia che cerca a fatica di ritrovare l’equilibrio in una quotidianità non sempre […]