Archivio categoria: Clelio Benevento

Le confessioni

A tre anni di distanza dall’inatteso successo del surreale ma geniale Viva la libertà, con questo thriller da camera chiusa animato da una sincera vocazione al cinema di denuncia e di impegno civile il siciliano Roberto Andò torna a riflettere sui guasti della politica e sul rapporto squilibrato tra chi tiene le fila del mondo […]

Mia madre

Da sempre fedele a un un’idea di cinema nella quale la componente autobiografica è uno degli elementi portanti dell’ispirazione, anche per questo cupo dramma intimista Nanni Moretti si affida al proprio vissuto «reale» per raccontare l’ennesima storia di una crisi esistenziale che parte dagli angusti confini dell’io tormentato del singolo per diventare grido di allarme […]

La sedia della felicità

Carlo Mazzacurati ha sempre avuto la nomea di essere autore melanconico, capace di fare sorridere o ridere ma con una punta di tristezza. Per il suo ultimo film aveva invece deciso di realizzare una commedia vera grazie alla quale, come aveva dichiarato, come spettatore avrebbe voluto solo divertirsi. C’è riuscito, donandoci un bel ritratto del […]

Viva la libertà

La forza del destino di Giuseppe Verdi sottolinea l’inizio ed il finale del bellissimo film diretto da Roberto Andò. La prima dell’opera era stata ospitata da San Pietroburgo e ci viene spontaneo pensare alla Leningrado tanto importante nel periodo del comunismo sovietico, quasi a volere fornire una specie di omaggio a un periodo politico e […]

marco_risi_fortapasc_1

Fortapasc

A due anni di distanza da Maradona. La mano de Dios e dopo la miniserie televisiva L’ultimo padrino, Marco Risi torna sugli schermi cinematografici con Fortapàsc, film incentrato sugli ultimi mesi di vita di Giancarlo Siani, giovane giornalista de «Il Mattino» di Napoli, ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985. Si può subito affermare che si […]