Archivio categoria: Claudio Di Mauro

Baciami ancora

Gabriele Muccino riunisce il cast dell’Ultimo bacio (fatta eccezione per Giovanna Mezzogiorno, sostituita da Vittoria Puccini) e costruisce un vero e proprio seguito di quel fortunato film, raccontando che cosa è successo nelle vite di quei trentenni confusi e nevrotici. Si scopre che in fondo poco è cambiato, che le inquietudini restano, che crescere interiormente […]

grandegrosso_e_vedrone-img

Grande grosso e… Verdone

Nel 1981 Carlo Verdone ha diretto Bianco, rosso e Verdone costruendolo sulle macchiette che aveva creato, con grande successo, per televisione. Venti sette anni dopo, le riesuma invecchiate, ma sostanzialmente immutate, per questo Grande grosso e … Verdone. Il capo scout Leo nel frattempo si è sposato con la collega Tecla e ira devono vedersela, […]

sottofalsonome

Sotto falso nome

Verità e menzogna corrono sullo stesso filo che li lega indissolubilmente senza, apparentemente, alcuna possibilità di staccarsi, emergere, lottare. Ad armi pari dentro un segreto che arriva fino alle estreme conseguenze del caso, buttati lì, da un soffio di vento che suggella la risoluzione dell’enigma. Roberto Andò, con Sotto falso nome prosegue il percorso psicoletterario iniziato con Il […]

ricordatidime

Ricordati di me

La TV e la Famiglia, un binomio che ormai non lascia scampo. In Ricordati di me, l’atteso film di Gabriele Muccino, la TV e la Famiglia sono due mondi speculari, invasivi, quasi sovrapposti, assolutamente congeniali. Da una parte la volgarità, la spazzatura, il vuoto, dall’altra l’afasia, le passioni senza più qualità, da una parte la frenesia di […]

L’ultimo bacio

Nell’irrefrenabile frenesia dell’esistenza, forse l’unica reale globalizzazione in cui le nostre vite sono quotidianamente immerse, hanno il loro posto prenotato l’insoddisfazione, l’inadeguatezza che si vive nei confronti dei propri desideri, la pigrizia nei riguardi delle responsabilità che in qualche modo ci si è assunti, la voglia perenne di conservare un’adolescenza incosciente e piena. Due generazioni […]