Archivio categoria: Sergio Castellitto

La buca

A leggere le dichiarazioni contenute nel pressbook del suo secondo film La Buca, per Daniele Ciprì “Armando (Rocco Papaleo, ndr), che ha subìto l’ingiustizia di anni di galera, potrebbe essere “il figlio” del mio precedente lavoro”.  La rivendicazione di una continuità con E’ stato il figlio,  il suo primo lungometraggio da regista (dopo la separazione […]

amelio-stellachenon

La stella che non c’è

La stella che non c’è è un’opera ispirata e commovente, semplice, nel suo svolgimento, ma non scontata, di impianto tradizionale, ma non per questo banale. Amelio si concentra sul suo protagonista dal cognome significativo, Vincenzo Buonavolontà (Sergio Castellitto) e lo segue nel suo viaggio in Cina, inizialmente a Shanghai, e, poi, da una città all’altra, […]

bellocchio-matrimoni

Il regista di matrimoni

“Io cerco una Principessa, non l’ho mai vista ma so che esiste: è prigioniera qui?”. Così Franco Elica (Sergio Castellitto), regista di matrimoni protagonista del film, si rivolge ai cani a guardia del palazzo in cui vive Bona Gravina (Donatella Finocchiaro), figlia del Principe di Palagonia. L’improbabile scena si svolge in una stanza totalmente vuota, […]

ora di religione

L’ora di religione

I paradossi della santità contro i valori di chi dubita e non si rassegna. Sembra questo lo scenario in cui si sviluppa L’ora di religione di Marco Bellocchio, film spirituale e laico insieme, tra i più moderni e coinvolgenti degli ultimi anni. C’è chi non sopporta l’idea dell’onnipotenza di Dio e chi nega addirittura la sua esistenza, […]

Concorrenza sleale

Ettore Scola, dopo La cena del 1988, è tornato dietro la macchina da presa per raccontare, in un film malinconico ed amaro, il dramma della promulgazione delle leggi razziali, nell’Italia del 1938. La concorrenza sleale del titolo è quella che oppone, nella vita di tutti i giorni, il merciaio ebreo Leone Simeoni, interpretato da Sergio Castellitto al […]