Archivio categoria: Ryan Gosling

Blade Runner 2049

Si può rimanere conquistati da Blade Runner 2049? La risposta è sì, senza dubbio. Certo, non capiterà a tutti. Molti non perdoneranno mai a Denis Villeneuve di aver osato tanto: esplorare ancora l’universo narrativo e visivo di Blade Runner, dare un seguito alla storia rimasta in sospeso del cacciatore di androidi Rick Deckard e della […]

Song to Song

Diversamente da quanto accaduto nel lungo arco di tempo che va da Badlands (1973) a The Tree of Life (2011) – durante il quale la produzione malickiana, esigua ma preziosissima, ha esibito evoluzioni e mutamenti continui senza tuttavia mai perdere coerenza – negli ultimi anni il cinema del regista texano sembra essersi cristallizzato entro determinati […]

Solo Dio perdona

Dopo il successo internazionale di critica e pubblico e il premio alla miglior regia ottenuto a Cannes per il magnifico Drive, con questo Solo Dio perdona il regista danese Nicolas Winding Refn è stato selezionato anche quest’anno nella sezione principale tra i big in concorso. Ma questa volta le cose sono andate molto meno bene […]

Love & Secrets

Il nome di Andrew Jarecki era salito alla ribalta per un agghiacciante e splendido documentario da lui diretto nel 2003 (premiato al Sundance dalla giuria) e incentrato sugli orrori che si annidano dietro la facciata perbene di una normalissima famiglia americana. Non a caso il titolo era Una famiglia americana (anche se l’originale Capturing the […]

Drive

Un antieroe laconico, l’automobile che sfreccia per le strade della metropoli, la luce artificiale che puntella Los Angeles e scontorna  ombre instabili sul volto. Sono gli ingredienti base di Drive, film di Nicolas Winding Refn che ha consentito al cineasta danese di aggiudicarsi il premio per la miglior regia a Cannes 2011. Un film che […]

lars-e una ragazza tutta sua_img

Lars e una ragazza tutta sua

Lars e una ragazza tutta sua (Lars and the Real Girl), opera prima del regista televisivo Craig Gillespie, ha molte caratteristiche in comune con il cosiddetto cinema americano stile Sundance Film Festival. E’ un modo di raccontare che predilige il minimalismo, ama le venature che rasentano il surreale ed è stilisticamente segnato da un linguaggio semplice, […]