Archivio categoria: Kristen Stewart

Billy Lynn – Un giorno da eroe

L’America cinematografica non si è mai fatta mancare niente per raccontare le guerre in Medio Oriente e contro i Paesi islamici. La Gran Bretagna che ha condiviso le stesse avventure è stata molto più parca. L’Italia, che ha fatto e continua a fare la sua parte perfino nel remoto Afghanistan, è stata avarissima. Viva Hollywood […]

Café Society

Quarantasettesimo film diretto da Woody Allen e anche il primo a essere girato in digitale per cercare di ridurre i costi di produzione, peraltro assommanti a oltre 30 milioni di dollari non coperti dalla circuitazione (fino ad ora in una ventina di paesi, USA compreso). Del resto, difficilmente i titoli di Allen rappresentano un’occasione di […]

Sils Maria

In concorso a Cannes 2014, dove ha ricevuto una nomination per la Palma d’Oro, Sils Maria è una densa e incisiva riflessione sul tempo che passa, sull’accettazione del cambiamento (del proprio corpo, del propri pensiero, del proprio ruolo), sul confronto tra passato e presente. Il regista Olivier Assayas costruisce il suo film a partire da […]

On the Road

Il brasiliano Walter Salles, con la benedizione di Francis Ford Coppola e della sua Zoetrope, affronta con determinazione la trasposizione del più noto dei romanzi di Jack Kerouac, ma il risultato finale non è dei migliori. Perfetto nella ricostruzione di un periodo a cavallo tra il 1948 ed i primi anni ’50, interessante ma demagogico […]

twilight-new_moon

The Twilight Saga: New Moon

Edward e Bella sono tornati. Li ritroviamo proprio dove li avevamo lasciati, all’ultimo anno di liceo, innamorati e tormentati dalla loro fatale diversità. Per Bella, teenager alle soglie della maturità, è arrivato il diciottesimo compleanno e la paura di invecchiare accanto al suo sempre giovane compagno. Per Edward, vampiro centenario dal cuore ancora umano, arriva, […]

Panic Room

Panic Room

Al suo quinto lungometraggio, David Fincher si conferma come uno tra i più attenti indagatori dell’incubo dell’Occidente contemporaneo, anche se, con i tempi che corrono, conviene spostare il baricentro di riferimenti culturali fino a comprendere uno spazio globale astratto e in continua definizione, un’ecumene (una casa comune) che di fatto si vuole rappresentare come l’estensione dell’Occidente, […]