Archivio categoria: John Malkovich

Educazione siberiana

L’ultima fatica di Gabriele Salvatores è fonte di discussione, di amore ed odio a seconda come vengano giudicate scelte di sceneggiatura e registiche. E’ un film che non lascia indifferenti, che costringe ad amarlo o ad odiarlo, peggio a considerarlo opera priva di interesse per l’eccessivo distacco di Salvatores da quanto raccontato. Tratto dal romanzo […]

changeling-eastwood

Changeling

Da tempo sosteniamo come lo spessore creativo e registico del cinema di Clint Eastwood sia di livello elevatissimo. Certamente l’attore/cineasta americano, ormai quasi ottantenne, ha metabolizzato in modo egregio e personale la grande lezione del cinema americano di qualità, e anche in parte quella di Sergio Leone. Il suo cinema può ormai essere definito classico: nell’impostazione […]

burn-after-reading-coen

Burn After Reading

Dopo il pluripremiato Non è un paese per vecchi, i fratelli Coen fanno nuovamente centro: con la loro ultima fatica, Burn after reading – A prova di spia, presentato fuori concorso all’ultima festival di Venezia, i due dimostrano ancora una volta di saperci fare, tornando in un territorio, quello comico, a loro assai congeniale. Il film fa […]

Ritorno a casa

Lo stato d’animo di Gilbert Valence, protagonista di Ritorno a casa (Je rentre a la maison) di Manoel De Oliveira, è perfettamente rappresentato, nella sua evoluzione, attraverso le “peripezie” riguardanti le proprie scarpe. Con un’invenzione che non sarebbe, probabilmente, spiaciuta al Moretti di Bianca , il maestro portoghese rende palpabili, tangibili, la necessità, e insieme la fatica, di […]