Archivio categoria: Charlotte Rampling

45 Anni

“Smoke Gets in Your Eyes”: all’inizio del film la canzone è solo un accenno affidato a Kate; alla fine, nella più celebre delle sue cover, quella dei Platters, accompagna l’apertura del ballo per  il 45° anniversario di matrimonio mentre Kate tra le braccia di Geoff ripensa amaramente a una storia d’amore che non c’è più […]

Treno di notte per Lisbona

La vita di ordinaria ripetitività che il professore svizzero di filologia classica Raimund Gregorius conduce nella sonnolenta Berna ha un improvviso scossone quando una mattina l’uomo si imbatte in una donna decisa a buttarsi giù da un ponte. Pronto ad afferrarla nel momento in cui si sta per lasciare andare nel vuoto, il professore non […]

Tutto parla di te

Quarto lungometraggio della documentarista milanese Alina Marazzi, Tutto parla di te è un prodotto ibrido nel quale una vicenda di finzione si intreccia con segmenti documentaristici, filmini in Super8, fotografie, mini installazioni e interviste a comporre un insolito mix di generi cinematografici molto diversi tra loro tenuti però insieme dalla volontà di analizzare da più […]

ameliolechiavidicasa

Le chiavi di casa

Innanzitutto diciamo che un film italiano di un autore rispettabile come Gianni Amelio, o qualsiasi altro, debba ad ogni costo vincere un qualche premio prestigioso o essere candidato all’oscar per il miglior film straniero, per dimostrare di essere opera di qualità. E il film in questione, già visto comunque da diversi milioni di spettatori, non è […]

swimming pool

Swimming Pool

“Due mezze donne e un mistero”, avrebbe potuto intitolarsi, parafrasando il precedente, l’ultimo film di François Ozon. Swimming Pool è un’opera a metà tra Chabrol e Fassbinder: del primo ha l’inquietudine, le atmosfere sospese, del secondo eredita il gelo rovente dei sentimenti. Sarah Morton (Charlotte Rampling) è una scrittrice inglese di successo che ha totalmente cancellato […]

sotto la sabbia

Sotto la sabbia

“Sto tra due mondi, in nessuno di essi sono a casa…”: la frase che Tonio Kroger, protagonista dell’omonimo racconto di Thomas Mann, pronuncia per esprimere il suo smarrimento di borghese, si adatta, per altri versi, perfettamente alla condizione esistenziale della figura femminile di Sotto la sabbia . Anche Marie è, infatti, in bilico tra due realtà, sospesa […]