Archivio categoria: Marco Onorato

Cha Cha Cha

Regista dalla filmografia non ricchissima ma essenziale nella sua pregnanza (si definisce “pigro” per sua stessa ammissione), Marco Risi ha sempre privilegiato un cinema capace di indagare nelle pieghe più nascoste della società, mettendone a nudo le storture più profonde e denunciandone i mali congeniti senza però mai scivolare nella retorica d’accatto che affligge la […]

Acciaio

Tratto dall’omonimo e fortunato bestseller di Silvia Avallone cui sono stati attribuiti, tra i molti, anche il Premio Campiello Opera Prima e che è stato tradotto in 19 lingue, Acciaio è il secondo film di Stefano Mordini, quarantaquattrenne fiorentino il cui non banale esordio registico del 2005 (Provincia meccanica) era stato il solo film italiano […]

Reality

Luciano ha una pescheria a Napoli, dove vive con la moglie e i figli in un palazzo cadente e decrepito abitato in gran parte dai suoi chiassosi parenti. Tra le piccole truffe organizzate insieme alla moglie (la vendita di improbabili robottini casalinghi), il lavoro e i figli, la sua vita scorre tranquilla. Fino a quando, […]

Gangor

Una pellicola che propone una denuncia sociale, conducendo per mano lo spettatore nei meandri di una piaga diffusa e dilagante, persino di moda, quale la violenza contro le donne. Il Paese è l’India della zona occidentale del Bengala: il fotoreporter Upin ci fa conoscere una civiltà ancora organizzata secondo norme tribali, entro le quali anche […]

marco_risi_fortapasc_1

Fortapasc

A due anni di distanza da Maradona. La mano de Dios e dopo la miniserie televisiva L’ultimo padrino, Marco Risi torna sugli schermi cinematografici con Fortapàsc, film incentrato sugli ultimi mesi di vita di Giancarlo Siani, giovane giornalista de «Il Mattino» di Napoli, ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985. Si può subito affermare che si […]

gomorra-matteo_garrone

Gomorra

Gomorra di Matteo Garrone (libera ma coerente trascrizione del fortunatissimo libro di Saviano) racconta lo strapotere economico, finanziario, militare e politico della camorra in Campania, ma soprattutto prefigura il destino segnato di un intero paese, dove violenza, sopraffazione, controllo armato del territorio si traducono anche nella vitalità compromessa, nell’ingegno sprecato di tante persone che potrebbero salvarsi […]