Archivio categoria: Gherardo Gossi

Sole cuore amore

Una musica dolce che può cullarci ma anche, improvvisamente, ferirci, seguendo il ritmo diseguale e i sobbalzi di un vecchio vagone della metro o  di un bus che nonostante la moderna carrozzeria sussulta e va in panne, forse per scarsa manutenzione. Tra sonorità jazz e blues,  Stefano di Battista (alla sua prima colonna sonora cinematografica […]

Diaz

Tra le tante immagini di devastante violenza che per due ore investono lo spettatore, le più traumatiche sono per assurdo quelle che non mostrano nulla limitandosi a mettere nero su bianco dieci anni di mancata giustizia per quanti (le vittime e le loro famiglie ma anche l’intera società civile) speravano che i responsabili materiali di […]

cosmonauta-nicchiarelli

Cosmonauta

Sicuramente interessante, se pur non scevro da difetti, questo Cosmonauta, opera prima di Susanna Nicchiarelli che ha vinto il Premio per il miglior film nella sezione “Controcampo italiano” alla Mostra del Cinema di Venezia 2009. Siamo nel 1957: la piccola Luciana abbandona frettolosamente la chiesa e torna a casa; la prima comunione non c’entra niente […]

passato_terra_straniera_-_vicari

Il passato è una terra straniera

Tra i film italiani in concorso al Festival Internazionale del Film di Roma c’era anche Il passato è una terra straniera di Daniele Vicari, tratto dall’omonimo romanzo del magistrato e scrittore barese Gianrico Carofiglio, pubblicato nel 2004. Iniziamo proprio dalla forte significatività del titolo: oggi, Giorgio (Elio Germano) è un affermato magistrato; del suo presente sappiamo soltanto […]

texas-paravidino

Texas

Il Texas è in Basso Piemonte, fra la cittadina di Ovada e il paese di Rocca Grimalda, una zona grigia in ogni senso possibile, non più campagna, non ancora città, ipermercati, birrerie rumorose, distese silenziose, e soprattutto strade, strade, strade, piene di macchine che non si fermano mai. L’opera prima di Fausto Paravidino – giovanissimo, […]

vicari-orizzonteeventi-img

L’orizzonte degli eventi

L’opera seconda di Daniele Vicari assomiglia non poco, per atmosfere e contenuti, a Le conseguenze dell’amore di Paolo Sorrentino: anche in questo caso, al centro del film, è , infatti, il rapporto di un uomo con se stesso, con le proprie difficoltà esistenziali. Max (Valerio Mastandrea), scienziato in crisi, è solo e deciso a restarlo, quanto il personaggio […]