Archivio categoria: Barry Ackroyd

Il tuo ultimo sguardo

Dal giorno in cui venne proiettato in concorso a Cannes 2016 e fu accolto con schiamazzi derisori vagamente incivili, per questo quinto film di Sean Penn da regista ci sono stati in giro per il mondo solo cori unanimi di disapprovazione arrivati a punte estreme di sbeffeggiamento mediatico e stroncature tanto feroci da entrare a […]

bigelow-the-hurt-locker

The Hurt Locker

In un quartiere bombardato di Baghdad, durante la guerra d’Iraq, una squadra di artificieri guidata da un fanatico, cerca di disinnescare gli ordigni che i ribelli iracheni hanno dislocato nei luoghi più impensati. La morte è sempre in agguato, sia tra le strade polverose della città che nei deserti che la circondano. Dalla regista di […]

sweet sixteen

Sweet Sixteen

Il regista inglese Ken Loach, celebre per il suo disincantato realismo semi-documentaristico, sembra che stavolta sia rimasto intrappolato nel sentimentalismo un po’ troppo incantato dell’adolescenza, dichiarato apertamente da quell’aggettivo del titolo. Intendiamoci, non che egli sia mai stato un regista cinico, i suoi personaggi disagiati hanno sempre rivelato una profonda umanità, così come le sue periferie […]

Bread and roses

Bread & Roses

Ken Loach sbarca in America. Per raccontare, con il rigore che da sempre lo contraddistingue, un fatto sociale attraverso una vicenda umana. Nel mirino loachiano questa volta il melting pot di un’impresa di pulizia: immigrati sottopagati e senza diritti. La storia, come racconta lo sceneggiatore Paul Laverty (lo stesso di Terra e libertà e de La canzone di […]