Archivio categoria: Film

ilmestieredellearmi

Il mestiere delle armi

Una delle più belle composizioni del XIV secolo è certamente la “Missa l’homme armé” di Guillaume Dufay, un musicista fiammingo che fu alla corte di Borgogna e dei Malatesta. Ma chi è veramente questo uomo d’armi? E’ colui che dedica anima e corpo, ossia l’intera vita, alla causa militare in nome del suo signore. Un soldato […]

nomansland

No man’s land

“Terra di nessuno”, quella che separa due trincee nemiche, l’una dell’esercito bosniaco e l’altra dell’esercito serbo; “terra senza uomini” o “terra di non-uomini” che inghiotte ed accomuna, per un momento, i destini di tre soldati: Zena, Chiki e Nino. Attorno a questi tre animali in gabbia, feriti, immobili, affamati di reciproca vendetta, nemici come possono […]

L’ultimo bacio

Nell’irrefrenabile frenesia dell’esistenza, forse l’unica reale globalizzazione in cui le nostre vite sono quotidianamente immerse, hanno il loro posto prenotato l’insoddisfazione, l’inadeguatezza che si vive nei confronti dei propri desideri, la pigrizia nei riguardi delle responsabilità che in qualche modo ci si è assunti, la voglia perenne di conservare un’adolescenza incosciente e piena. Due generazioni […]

Il cuore altrove

Il cuore altrove

Comincia bene, molto bene, Il cuore Altrove, ultima fatica di Pupi Avati sballottato, nel suo cinema fatto di sguardi malinconici all’indietro, di amarissime riflessioni sul presente e di inquietanti ingressi nell’incubo, tra il passato remotissimo e quello più prossimo. Comincia con quell’ironia gentile, che da tempo è stile, nel dipingere quasi in punta di piedi la prima […]

Gostanza da Libbiano

Gostanza da Libbiano di Paolo Benvenuti è certamente una pellicola “altra” rispetto alla produzione cinematografica corrente: non si tratta, infatti, di un’opera di fiction ma della ricostruzione documentaria di un caso di stregoneria nell’Italia di fine cinquecento a San Miniato al Tedesco, nel Granducato di Toscana. Al centro di questo film-documento impeccabile e rigoroso, basato sugli […]

A tempo pieno

A tempo pieno

A tempo pieno di Laurent Cantet è un film bello e dolente che sgomenta e che non lascia spazio ad illusioni di sorta: non è possibile, per nessuno, conciliare libertà e affetti. Vincent, consulente aziendale, è improvvisamente licenziato e, anziché uccidere anziane signore, come Monsieur Verdoux, decide, più pacatamente, di inventarsi un nuovo impiego a Ginevra. Comincia, […]