Archivio categoria: 130

Il filo nascosto

C’è un filo nemmeno troppo nascosto che lega questo ottavo film del californiano Paul Thomas Anderson a Il petroliere e The Master. Ovvero quelli che forse sono a tutt’oggi i titoli più importanti e ingombranti di una produzione che, pur se esigua in termini di quantità, lo ha però proiettato con prepotenza nell’empireo degli autori […]

Chiamami col tuo nome

Tratto dal romanzo omonimo dello statunitense André Aciman, forte della presenza di James Ivory tra gli sceneggiatori, Chiamami con il tuo nome è probabilmente il film più apprezzato ed elogiato del momento, dopo l’ottima accoglienza al Sundance e a Berlino e ben quattro candidature agli Oscar. Riconoscimenti meritatissimi per quest’opera, con la quale Luca Guadagnino […]

Il tuo ultimo sguardo

Dal giorno in cui venne proiettato in concorso a Cannes 2016 e fu accolto con schiamazzi derisori vagamente incivili, per questo quinto film di Sean Penn da regista ci sono stati in giro per il mondo solo cori unanimi di disapprovazione arrivati a punte estreme di sbeffeggiamento mediatico e stroncature tanto feroci da entrare a […]

Elle

L’eros e la violenza sono due macrotemi la cui congiuntura – ambigua, conturbante, pericolosa – è stata da sempre, in ogni campo, fonte d’ispirazione e input all’indagine sugli aspetti più profondi e inaccessibili della psiche umana. Paul Verhoeven, nel suo ultimo film – pluripremiato e ben accolto dalla critica – parte esattamente da queste coordinate, […]

The Tribe

Trionfatore assoluto a Cannes 2014 della «Settimana della Critica», questo esordio nel lungometraggio del documentarista ucraino Myroslav Slaboshpytskiy è destinato a conquistarsi un posto nella storia del cinema e a rimanere a lungo nella memoria del pubblico che ha avuto e avrà l’occasione di confrontarsi con i 130 ferocissimi minuti di questa sinfonia del silenzio. […]

Il passato

Prima di approdare alla regia cinematografica, già più di dieci anni fa, Asghar Farhadi aveva maturato esperienze anche in teatro. Non a caso, il suo cinema rivela scelte di metodo precise e rigorose, dal lavoro di immedesimazione degli attori con i loro personaggi alla lunghezza delle prove. Ma ciò che è più evidente nei suoi […]