Delocalizzate Lei – 29 maggio a Roma

Pubblichiamo il comunicato stampa sulla Manifestazione che si svolgerà il 29 maggio  alle 17.30 in Piazza Montecitorio a Roma

Gli autori e i lavoratori dell’audiovisivo denunciano l’immobilismo del Governo e del Parlamento di fronte allo stravolgimento della missione di servizio pubblico della Rai e al baratro cui la gestione editoriale e aziendale, chiudendosi a qualunque forma di dialogo, sta trascinando l’intero settore. Un danno economico e culturale incalcolabile: per l’azienda, per i lavoratori, per gli spettatori e per tutti i cittadini italiani.

L’audiovisivo, come tutto il settore della creazione culturale, non è un costo, ma una formidabile risorsa e la Rai deve tornare a essere protagonista del rinnovamento culturale del paese.

Chiediamo che il Governo operi per consentire il rinnovo immediato del Consiglio di amministrazione e della Direzione Generale sostituendo la dottoressa Lei e il resto dell’attuale gruppo dirigente con personalità di riconosciuto valore e autonomia in grado di mettere al centro del progetto di rilancio dell’azienda la sua missione di servizio pubblico e un profondo rinnovamento culturale, editoriale e gestionale.

Vi aspettiamo!

Promotori della Manifestazione: 100AUTORI – AIDAC – ANAC- ANART- ART- ASC- ASIFA- DOC/IT- FIDAC- SACT- SAI-CGIL- SALA- SLC-CGIL
Hanno aderito alla Manifestazione: ANICA – APT -AMC- ARTICOLO 21- COMITATO 3- DER- DOCUMENTARISTI ANONIMI- LIBERTA’ E GIUSTIZIA- MOVEM- MOVEON ITALIA- USIGRAI