CinecriticaWeb: un nuovo spazio per la critica italiana

Sono ormai molti anni che la critica cinematografica italiana lamenta giustamente la continua ed inesorabile riduzione degli spazi riservati all’informazione culturale cinematografica all’interno dei giornali, delle trasmissioni radiofoniche e televisive. Sulle pagine dei quotidiani le recensioni sono ormai relegate in un angolo e spesso raggruppate in giorno particolare mentre gli articoli di colore e quelli più spudoratamente scandalistici trionfano, comunicando al lettore un’immagine a dir poco superflua del cinema.
Di questa situazione ha sofferto e soffre tuttora un’intera generazione di critici che non ha trovato più molte possibilità di operare al livello giornalistico e che con notevole spirito d’iniziativa ha affrontato la strada del giornalismo specialistico e dell’organizzazione di festival e rassegne, quasi sempre con pochissimi riconoscimenti economici.

Qualche tempo però si è aperto un nuove fronte mediatico che ha innescato un processo di cambiamento e rinnovamento del settore informativo. Stiamo parlando ovviamente di Internet, l’ormai nota rete mondiale che ha di fatto moltiplicato in modo praticamente incontrollabile le fonti di informazione. In questo contesto era inevitabile che anche la critica cinematografica cercasse il modo di trovare un suo sacrosanto “sfogo” on line. Sono nate, così, molte testate dedicate al cinema e ciò ha permesso a un numero elevato di giovani e giovanissimi critici di evitare attese interminabili e frustranti all’interno delle redazioni dei giornali su carta e di iniziare a scrivere di cinema con una certa libertà.

L’altra faccia della medaglia di questa positiva apertura fa emergere però il problema della qualità, problema che non riguarda solo la critica cinematografica in rete ma l’intera informazione telematica. Orientarsi nel labirinto giornalistico dedicato al cinema su Internet non è molto semplice. E’ necessario valutare caso per caso la bontà della struttura informativa, il livello degli autori degli articoli, la capacità delle redazioni di costruire, attraverso l’uso di un linguaggio più concreto e di idee appropriate alla struttura di un sito, riviste che non siamo delle semplici riproduzioni di giornali cartacei. Una volta fatta questa selezione si può scoprire che esistono voci interessanti e stimolanti concernenti la critica cinematografica italiana in rete e che in alcuni casi queste iniziative editoriali sono in grado di fornire un’informazione più completa e aggiornata rispetto alle testate tradizionali.

Sfida che il Sindacato Critici Cinematografici Italiani si è posta con la decisione di cominciare l’avventura di CineCriticaWeb è dunque quella di non rimanere arroccati nella tradizione ma di diventare protagonista del processo di modernizzazione della critica del cinema, avendo l’accortezza di confezionare un “giornale” sempre attento al fermento culturale italiano ed internazionale e di dare il giusto risalto a quegli argomenti di politica culturale che sono sempre stati al centro delle sue attività. Lo spirito alla base di CineCriticaWeb, infine, è quello di diventare luogo di incontro e dibattito tra gli addetti ai lavori, un luogo dove potersi confrontare e dove poter esprimere le proprie opinioni nella speranza che questo spazio riservato al dialogo possa portare dei benefici al cinema italiano.