Tutti gli articoli di: Sergio Di Giorgi

Sole cuore amore

Una musica dolce che può cullarci ma anche, improvvisamente, ferirci, seguendo il ritmo diseguale e i sobbalzi di un vecchio vagone della metro o  di un bus che nonostante la moderna carrozzeria sussulta e va in panne, forse per scarsa manutenzione. Tra sonorità jazz e blues,  Stefano di Battista (alla sua prima colonna sonora cinematografica […]

Libere

E’ una lunga storia, anche se quasi sempre poco indagata dagli studi ufficiali,  quella che vede protagoniste  le “donne ribelli”  italiane e le loro lotte contro miseria e oppressione. A volerla ripercorrere, se ne potrebbero rintracciare diversi momenti salienti: dagli eccidi, anche di donne e bambini, che spazzarono via i Fasci dei lavoratori siciliani a […]

Per un figlio

Dopo una menzione ottenuta alla passata edizione della Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro, un paio di sortite in festival internazionali, l’anteprima nazionale a ‘Visioni italiane’ a Bologna ai primi di marzo e una replica di prestigio al Festival del Cinema africano, d’Asia e d’America Latina di Milano appena concluso (dove l’autore era anche nella […]

I Am Not Your Negro

Film poetico e politico a un tempo, I Am Not Your Negro del  regista haitiano Raoul Peck  ci aiuta (come di recente aveva fatto anche  Austerlitz di Sergei  Loznitsa) a  capire il mondo  contemporaneo grazie al linguaggio del cinema e alla sua particolare capacità di custodire e interpretare la memoria e  l’immaginario collettivi.  Candidato all’ […]

Austerlitz

Nell’anno appena trascorso, le menzogne, soprattutto quelle della politica, hanno trovato un comodo paravento nel termine molto più ambiguo e intrigante di “post-verità”: un’invenzione della “neo-lingua” contemporanea che avrebbe fatto invidia a Orwell. Sempre nel 2016, è apparso però anche questo nuovo possente film di Sergei Loznitsa che ci induce a riflettere su cosa siano […]

Le storie dei migranti nei racconti del 57. Festival dei Popoli di Firenze.

Neverland…No Man Land’s…No More Land. Il “sicuro sole del Nord” (per dirla con Irene Dionisio), quella fragile utopia dei migranti in cerca dell’ “isola-Europa che non c’è”, è stato oscurato dai nuovi muri o dalle onde spaventose del mare. Masse e gruppi compatti di uomini, donne  e (sempre di più) minori soli fuggono ormai da […]