Nuovo cinema italiano – CineCritica

Il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani scommette su un agguerrito gruppo di autori: Gianluca e Massimiliano De Serio, Leonardo Di Costanzo, Michelangelo Frammartino, Claudio Giovannesi, Pietro Marcello, Costanza Quatriglio, Andrea Segre. A loro è dedicato l’ultimo numero di “Cinecritica”, la rivista dell’associazione in distribuzione in questi giorni. I sette autori citati, a cui sono dedicati ampi ritratti critici e interviste, presi uno per uno propongono un’idea di cinema personale e stimolante, ma tutti insieme costituiscono già un movimento, un’ipotesi di nuovo cinema italiano sorprendente e da incoraggiare. Un cinema diverso, rigoroso, non omologato, capace di riscoprire il valore dell’estetica. Un cinema libero, che affronta realtà complesse ed ostili, da analizzare e non soltanto da raccontare. Si tratta di un cinema poco noto, benché battagliero, paradossalmente più conosciuto all’estero che in patria e caratterizzato da una comune matrice: l’intreccio sempre più inestricabile fra finzione e realtà. Non a caso tutti i registi citati nascono come documentaristi e intendono il cinema come strumento di conoscenza della realtà.

Per il SNCCI, l’attenzione proposta attraverso “Cinecritica” intende essere solo un primo iniziale contributo ad un approfondito confronto sulle prospettive future del cinema italiano, in vista di un definitivo rilancio, e a tal fine sono previste nuove occasioni di incontro con autori, produttori e pubblico.

Per info: SNCCI tel. 06.4824713

(comunicato stampa)

*frame tratto da Terramatta di Costanza Quatriglio