Note di cinema – Roma Sala Trevi 15 febbraio – L’opera di Marco Werba

Note di cinema, la rassegna organizzata da Sncci Gruppo Lazio in collaborazione con Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, a febbraio presenta l’opera di Marco Werba, direttore d’orchestra, compositore di musiche da film e sinfoniche, italo-ispanico (nato a Madrid) e anglosassone (fra Regno Unito e Usa), poliglotta non soltanto di lingua, ma di mentalità ed ispirazione cinematografiche. Un artista della musica italiana che ha prestato le bacchette ad importanti nomi del nostro schermo quali Cristina Comencini (per la quale firma il commento sonoro di Zoo, 1988) e Dario Argento (per cui compone la colonna del suo penultimo film, Giallo, 2009, con Adrien Brody). Ma che ha sempre rivolto lo sguardo anche e soprattutto alle nuove tendenze e ai nuovi autori del panorama filmico di casa nostra, lavorando con registi ancora agli esordi, Pietro Tamaro (Fratelli di sangue, 2016), Giorgio Bruno (Nero infinito, 2013), Angelo Antonucci (Amore e libertà-Masaniello, 2006) ed altri, come Aurelio Grimaldi (in Anita, 2007), non ancora del tutto affermati, ma di sicure e in parte già consolidate, doti registiche. Un musicista, quindi, senza pregiudizi, capace di variare il proprio apporto al film, dal classico al moderno, dalla grande orchestra all’elettronica, con estrema duttilità ed innato eclettismo.

Giovedì 15 febbraio alle ore 21,00
alla Sala Trevi di Roma in vicolo del Puttarello, 25
Note di Cinema
con il musicista Marco Werba e il critico Vittorio Giacci

Organizzato dal Gruppo Lazio del SNCCI
Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani

 A seguire

 Zoo di Cristina Comencini (1988 – 93′).